lunedì 13 ottobre 2008

A proposito di Forum...

Ho preferito evitare di parlare del Forum all'interno di questo blog, per evitare polemiche e fraintendimenti (che in merito a questo argomento sono sempre all'ordine del giorno).

Ma ora non posso più tacere. In un commento al post di Lorenzo che ho citato nel mio precedente articolo, Simona e Rosa, che questa volta si sono firmate, hanno dichiarato "è risaputo che l’articolo fu scritto da me e Simona, non è una novità."

Come mai non hanno avuto la decenza di firmare la loro "lettera", riportando invece i dati anagrafici delle persone che hanno addirittura osato definire PECORE??

Da che pulpito viene la predica! Chi è che parla di CATTIVERIA e di AVIDITA'!!!!

Quelle stesse persone che si sono tanto battute per la formazione del Forum, che si sono prese la briga di fare anche degli articoli anonimi per accusare quello che hanno definito "branco nel branco" appena hanno ottenuto il loro scopo (costituire la Pro Loco e diventarne rispettivamente presidente e segretaria) non si sono più viste all'interno del Forum!

Non è nella mia natura polemizzare inutilmente, perciò vorrei semplicemente invitare queste persone, che sono state le prime (e anche le uniche) ad insultare e a lanciare offese, a smetterla di sentirsi sempre chiamate in causa.

"Ovvio con tutti Voi, solo fiumi di parole, ma di concreto cosa fate se non fomentare odio e rancori, ostacolando chi cerca di fare qualcosa, dando l’impressione di essere sempre migliori degli altri, (vivete e lasciate vivere);"

Questa affermazione è immotivata (se scriviamo fiumi di parole abbiamo il fegato di porvi sotto la nostra firma, pronti a sostenere ciò che affermiamo: non ci nascondiamo dietro pseudonimi o anonimati!) e ripetitiva: basta con questa storia dell'alto in basso (se avete complessi d'inferiorità non li addossate sugli altri, ma prendetene coscienza e affrontateli!!!)

[Gli articoli in questione sono due lettere non firmate sul Forum, apparse su "Il Sannio Quotidiano" rispettivamente il 29/09/2007 e il 18/10/2008, che tenterò di rendere disponibili on line quanto prima].




Un dibattito "tipicamente" laurentino

Ho atteso un po' prima di scrivere un nuovo post per osservare l'evoluzione della questio su Pasquale Durante che in questo blog ho definito COERENZA...
In questo periodo San Lorenzo Maggiore è stato sulla "cresta dell'onda" dei quotidiani sanniti: un giorno sì e l'altro pure "Il Sannio Quotidiano" e "Il Mattino" hanno riportato comunicati, dichiarazioni, commenti, riguardanti la situazione dell'amministrazione comunale laurentina.
Vorrei sintetizzare e fare il punto della situazione. Il sindaco Angelo Fasulo (e cioè la maggioranza che ci amministra) non si è espresso.
L'ex sindaco Emmanuele De Libero ( cioè la minoranza) idem.
Il PD provinciale, invece, ha annunciato di aver respinto le dimissioni di Pasquale Durante da consigliere comunale. [Sinceramente non ritengo questo punto di facile interpretazione: se una persona dice ciò che ha detto Pasquale Durante nello scorso consiglio comunale, prendendo una posizione così critica e definitiva, a mio avviso deve fare ciò che ha detto (e che immagino pensi e senta), anche se fa parte di un determinato partito politico. ]
Inoltre, lo stesso PD provinciale ha stabilito che il gruppo del partito democratico che fa parte dell'amministrazione ( che è stato votato dagli elettori nella maggioranza) si schiera all'opposizione. [Anche questo punto non è semplice da comprendere. In primo luogo c'è una contraddizione in termini: opposizione nella maggioranza??
Inoltre un membro di questo gruppo PD (Paolella Giuseppe) è il neo-assessore, nominato dopo la revoca degli assessorati ad Antinora. Immagino, quindi, che non lo si possa considerare in questa sorta di opposizione, né immagino che egli intenda schierarvisi.]
A questo proposito il mio caro amico Lorenzo Ferrara ha fatto delle riflessioni ( che è possibile leggere all'indirizzo http://www.lorenzoferrara.net/articles/62/il-paradosso-di-eleggere-una-maggioranza-e-ritrovarsela-all-opposizione ) e ha aperto un grande dibattito all'interno della comunità laurentina.
Lo ringrazio per quella che considero una possibilità di crescita e di confronto.
Mi sono divertita a constatare che le persone, anche sul web, assumono gli stessi atteggiamenti "tipicamente" laurentini (ma non solo, o solo in parte):
non mancano quelli che si appellano alle 7 generazioni precedenti, quelli che parlano per frasi fatte, quelli che si sentono punti sul vivo non si capisce per quale motivo e quelli che continuano a farsi il sangue amaro sputando veleno...
Questa pseudo- conversazione mi è parso quanto di più civile e aperto si sia visto a San Lorenzo Maggiore da tempo immemorabile!
E se qualcuno non sembra apprezzare, è solo perché ha bisogno di vedere i secondi fini (che di solito ricerca) anche nel comportamento altrui...
Forse non tutti sanno che "il mondo è bello perché è vario" e quindi che alcune persone dicono delle cose e compiono delle azioni perché ci credono, non per ottenere "favori" personali.